Studio di Agronomia Baffetti - News: Opportunità misure Agroambiente10.1.1 | Conservazione del suolo e della sostanza organica 10.1.2 | Miglioramento della gestione degli input chimici e idrici

15/giu/2019

Opportunità misure Agroambiente10.1.1 | Conservazione del suolo e della sostanza organica 10.1.2 | Miglioramento della gestione degli input chimici e idrici

Spett.le Azienda, con la presente siamo a informarla delle opportunità relative alle misure i cui bandi per assunzione di impegni sono stati pubblicati recentemente sul BURT.
10.1.1 | Conservazione del suolo e della sostanza organica  
Riguarda l'assunzione di impegni quinquennali quali semina su sodo, colture di copertura e inerbimento delle colture arboree specializzate. All'interno dell'UTE a impegno le superfici minime destinate alle pratiche devono essere:

  • - il 50% della superficie per gli impegni di inerbimento delle colture arboree;
  • - il 20% delle superfici per gli impegni relativi ai seminativi quali semina su sodo e colture di copertura o combinazione delle stesse.  
Nello specifico Semina su sodo; si intende la semina diretta su residui colturali della precedente, documentata attraverso possesso di macchinari specifici e/o intervento di terzista equipaggiato con gli stessi. Colture di copertura: semina di coltura intercalare con minima lavorazione, che ricopra il terreno nel periodo che va almeno dal 1 dicembre al 28 febbraio; la devitalizzazione della coltura può essere solo meccanica (sovescio/interramento) e l'esecuzione della coltura principale successiva deve essere effettuata con tecniche di minima lavorazione (non oltre 15 cm di profondità). Inerbimento di colture arboree specializzate: prevede la copertura permanente con essenze autoriseminanti (opzione obbligatoria per l'olivo), oppure la semina annuale di colture da inerbimento/sovescio.
E' prevista la possibilità di lavorare la coltura sottofila; inerbimenti a filari alterni sono ammissibili ma gli appezzamenti così gestiti vengono conteggiati come inerbiti per il 50% della superficie stessa.  
Per ciascuna fattispecie, nel rispetto della soglia minima di SAU a impegno sul totale, è possibile variare annualmente la localizzazione della pratica e, di conseguenza, il numero di ettari sottoposti alla stessa.    

10.1.2 | Miglioramento della gestione degli input chimici e idrici
 
Impegno quinquennale sull'UTE (ex 214a2, integrato volontario), finanzia 2 tipologie di impegno:
  1. 1. Miglioramento gestione input chimici;
  2. 2 Miglioramento gestione input idrici (obbligatorio se si attiva l'opzione 1 in presenza di colture irrigue all'interno dell'UTE).  
L'impegno prevede il rispetto delle norme tecniche PSR 2014/2020 riguardanti la gestione integrata degli input, pertanto limita i principi attivi utilizzabili alla lista e ai dosaggi riportati nelle "NORME TECNICHE DIFESA E DISERBO" annualmente aggiornate dalla Regione Toscana, nonchè la stesura del piano di fertilizzazione e il contenimento degli apporti di Azoto, Fosforo e Potassio previsti dalle schede per ciascuna coltura, con il limite massimo assoluto in N a 170 unità annue.  
Per ciascuna delle misure del gruppo 10 vige l'abbandono del principio attivo Glifosate, a partire dal 15 maggio 2021, probabilmente con l'intento di anticipare l'ipotesi di messa al bando unionale, attualmente in discussione presso la Commissione Europea.  

L'adesione a ciascuna delle misure prevede una serie di adempimenti quali:
  • - esecuzione prima analisi del terreno, da rinnovare entro la fine del quinquennio;
  • - tenuta di registri di campagna con apposite accortezze e annotazioni riferite agli impegni;  
Nonostante la presentazione della domanda iniziale benefici della proroga unionale attribuita alla scadenza della domanda PAC (15.6.2019), è bene ricordare che il rispetto delle disposizioni tecniche legate agli impegni decorre dal 16.5.2019.  

Gli importi riconosciuti come sostegno agli impegni sono i seguenti:  
10.1.1 | Conservazione del suolo e della sostanza organica
 

Semina su sodo: 220 euro/ha di seminativo
Introduzione di colture di copertura: 240 euro/ha di seminativo
Semina su sodo e introduzione di colture di copertura: 350 euro/ha di seminativo
inerbimento delle colture arboree specializzate: 130 euro/ha di coltura arborea specializzata  
10.1.2 | Miglioramento della gestione degli input chimici e idrici  
Miglioramento della gestione degli input chimici in euro ad ettaro
  • ·        vite: 430 euro / ha
  • ·        olivo e altri fruttiferi: 280 euro / ha (esclusi castagneti)
  • ·        seminativi: 100 euro / ha
  • ·        ortive - pomodoro da industria - officinali - floro-vivaismo: 210 euro / ha
  • ·        tabacco: 600 euro / ha Miglioramento della gestione degli input idrici in euro ad ettaro
  • ·        vite: 30 euro / ha
  • ·        olivo e altri fruttiferi : 30 euro / ha (esclusi castagneti)
  • ·        seminativi: 30 euro / ha
  • ·        ortive -  pomodoro da industria - officinali
  • -        floro vivaismo: 60 euro /ha   
Dati i restrittivi criteri di punteggio stabiliti per l'accesso al sostegno, vincolati esclusivamente alla localizzazione dell'azienda (ZVN, Aree Svantaggiate, Natura 2000 ecc..), e la necessità di impostare in maniera strategica l'accesso alle misure, ad esempio per casi che beneficiano di più UTE, vi invitiamo a prendere contatto con i responsabili del settore agroambiente presso il ns. Studio per tutti gli approfondimenti necessari, ai rispettivi contatti:  

Studio di Agronomia Baffetti: + 39 0577 46459
Dott. Yari Del Buono: delbuono@agrobaffetti.it - +39 393 0590975
Dott. Filippo Reschiglian: reschiglian@agrobaffetti.it - +39 349 5900662